Hygge è un termine danese che significa “cosa semplici che fanno stare bene”. Una traduzione poetica di un’espressione che significa calore, benessere e relax e che si applica perfettamente ai ritmi di vita come agli ambienti domestici. Per alcuni quello di vivere alla costante ricerca del bello e delle cose semplici ma di valore è un vero imperativo da portare ovunque ma anche da cristallizzare a casa: per questo lo stile scandinavo con le sue nuance pastello e le sue linee morbide si abbina perfettamente a questa tendenza. Spesso associato all’autunno e all’inverno per via delle vibrazioni positive che le immagini legate al freddo regalano (basta pensare a una coperta pesante, una tisana e una finestra aperta mentre fuori piove!) in realtà lo stile hygge è amico anche della stagione estiva, quando la necessità di sentirsi al sicuro (la cosiddetta cozyness) lascia il posto agli spazi aperti del giardino o della terrazza o a un panorama che guarda il mare.

Hygge d’estate: largo a materiali naturali, toni neutri e tocchi di bianco estremo

Per lo stile Hygge e per ricreare un ambiente a misura di chi lo vive puntando solo sull’essenziale, eccedere non serve: minimal è meglio. Uno scaffale in legno e delle piccole decorazioni che richiamano la natura sono perfetti per andare dritto al punto, anche sulle pareti.

Anche se il bianco e i toni freddi del grigio e del verde salvia sono grandi protagonisti del decor hygge, ampliare il raggio di nuance anche ai toni naturali del legno è la soluzione per trasformare gli ambienti in spazi che sembrano quasi respirare.

Se è vero che tradurre il termine Hygge è difficile – è più un atteggiamento nei confronti della vita che un qualcosa che si può etichettare – è anche facile perdersi nel calore avvolgente di un mix di oggetti di decor bianchi, grigi e in legno per rappresentarlo al massimo. Anche se questo stile non ammette ridondanze, la cura del dettaglio è tutto.

La luce estiva che filtra dalle finestre, le finestre socchiuse per racimolare un po’ di ombra: cosa c’è di meglio per godersi la bella stagione se non un pizzico di riposo a casa propria? L’interpretazione estiva dell’Hygge Style passa anche da immagini, sensazioni e ricordi che profumano di benessere, anche e soprattutto in camera da letto.

Bianco e grigio, il mix vincente tra le nuance predilette da questa tendenza, ben si mescolano in salotto, dove anche un ambiente dalle metrature non importanti riesce ad aprirsi regalando agli occhi spazi più ampi.

Bastano un divano in tessuto, tanti cuscini, specchi e travi a vista per ricreare un’atmosfera accogliente e calda, anche se fuori il solleone picchia e dentro si cerca un po’ di riparo nei luoghi del cuore.

La nostra selezione di prodotti